Mai così male, Juventus sottotono a San Siro: il dato è netto

Il dato non lascia scampo dopo il ko contro l’Inter di Simone Inzaghi. Il morale è giù in casa Juventus: mister Allegri in apprensione.

Il morale è sotto i tacchi in casa Juventus. Dopo il pareggio, che sa di beffa, contro l’Empoli, la squadra bianconera di mister Massimiliano Allegri è andata ko nel derby d’Italia, cedendo il passo all’Inter di Simone Inzaghi a margine dello scontro diretto per lo Scudetto. La formazione di Torino è andata al tappeto sul manto erboso di San Siro con il punteggio di 1-0, maturato dall’autogol di Gatti. La Juventus è apparsa priva di idee in quel di Milano, ma sopratutto sottotono.

Adesso, la strada per la Juventus di mister Massimiliano Allegri si mette in salita. Con la sconfitta di ieri, la formazione bianconera è ora distante quattro punti dalla vetta della classifica. Vantaggio che l’Inter di Simone Inzaghi potrebbe addirittura legittimare, allungando a +7. La squadra nerazzurra, di fatto, ha ancora una gara da recuperare a causa della trasferta in Arabia Saudita per la Supercoppa Italiana. Match che l’Inter dovrà giocare il 28 febbraio in casa contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, un impegno tutt’altro che facile ma un’eventuale vittoria potrebbe permettere alla società lombarda di mettere una serie ipoteca sullo Scudetto.

Juventus sottotono: il dato è sconcertante

È una Juventus sottotono e priva di idee quella che si è vista ieri sera sul rettangolo verde dello stadio San Siro per lo scontro al vertice contro l’Inter di Simone Inzaghi. Mister Massimiliano Allegri contava su un calciatore in particolare per provare ad uscire indenne dalla sfida Scudetto: Dusan Vlahovic.

L’attaccante serbo si è proiettato al derby d’Italia con il morale alle stelle, anche perché i numeri lo permettevano. Il centravanti della Juventus arrivava alla sfida Scudetto con un mese super alle spalle: 7 gol segnati nelle ultime 6 gare disputate. Un momento idilliaco che l’Inter, o meglio, i difensori nerazzurri, hanno interrotto, neutralizzando ogni possibile giocata di Dusan Vlahovic. Resta impresso nella mente dei tifosi bianconeri lo stop sbagliato da posizione favorevole nel primo tempo, che avrebbe potuto cambiare le sorti della gara.

Juventus sottotono contro l'Inter
Vlahovic delude – (LaPresse) SpazioJ.it

Il centravanti serbo non è stato di certo aiutato dal resto della squadra. La Juventus, in occasione della sfida con l’Inter, ha realizzato un solo tiro in porta, effettuato dallo stesso Vlahovic. È record negativo per i bianconeri in campionato. Secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, è stata eguagliata l’altra gara in cui la Juventus aveva siglato un solo tiro verso lo specchio della porta, ossia, in occasione della sfida di andata proprio contro l’Inter.   

Dusan Vlahovic, così come il resto della squadra, è apparso sottotono e poco lucido in alcuni momenti cruciali della gara. Sono state ben 13 le palle perse dal calciatore bianconero, un dato che rattrista Massimiliano Allegri. L’attaccante serbo ha confermato che per lui lo stadio San Siro è un vero e proprio tabù.

A Milano, Dusan Vlahovic non riesce ad incidere. Sono 8 le gare giocate dal serbo alla scala del calcio contro Inter e Milan, divise tra Fiorentina e Juventus. Il centravanti serbo non è mai riuscito a trovare la via del gol, risultando sempre poco lucido e nervoso.

Impostazioni privacy