Crisi da gol, Vlahovic a cuore aperto: “Non è stato facile”

Frosinone-Juventus finisce 1-2 per i bianconeri che portano a casa tre punti importantissimi: le parole di Dusan Vlahovic nel post partita.

La Juventus torna a vincere dopo il pareggio contro il Genoa e lo fa in casa del Frosinone per 1-2, rompendo la striscia di imbattibilità della squadra gialloblu che durava da sette gare. La sblocca Yildiz al dodicesimo minuto, poi nel secondo tempo il Frosinone trova il pareggio e si porta sull’1-1. Bianconeri in difficoltà poi l’ingresso di Vlahovic che trova la rete dell’1-2 che ha regalato la vittoria alla Vecchia Signora che in attesa di Inter-Lecce si porta a meno uno dalla vetta e mette pressione ai nerazzurri.

 Vlahovic al termine di Frosinone-Juve: il commento sul gol ritrovato

Una vittoria importantissima che concede alla Juve di godersi il Natale in tranquillità in attesa del big match contro la Roma il 30 dicembre all’Allianz Stadium. Al termine della gara, Dusan Vlahovic ha parlato ai microfoni di Dazn commentando l’importanze di questi tre punti fondamentali e del gol ritrovato.

Frosinone-Juve: Allegri nel post partita
Allegri le parole dopo la vittoria contro il Frosinone (lapresse) spazioj.it

Di seguito le sue parole:

Il commento sul gol ritrovato:

In quel gol c’è voglia di vincere e voglia di aiutare la squadra e far felice i tifosi. Non è facile quando non segno costantemente. Sono stato sempre molto tranquillo perchè il passato non puoi più cambiarlo, posso allenarmi per fare bene nel presente. Ho lavorato come sempre con l’aiuto della squadra e del mister, sono contento di aver segnato ma ora sono concentrato sulla prossima partita”.

Sulle scelte di Allegri:

“Non è stato facile accettare le scelte del mister, ma lui è il mister e decide lui, io ho rispettato la sua scelta comunque. Ero calmo, mi sono concentrato per far bene alla squadra”.

Sul giocare con Milik:

“Giocare con Milik non è più facile, siamo diversi, lui viene più incontro. Stiamo bene insieme”.

Sul suo momento no e poi il commento sui rigori:

“In questo momento è così, i momenti no capitano ma sono tranquillo, è importante aver segnato oggi, la squadra ha bisogno di me e dei miei gol”. Rigori? Tornerò a calciarli, ho lasciato il rigore a Chiesa perchè siamo amici, abbiamo parlato e gli avevo detto che lo avrei lasciato a lui. Sono quasi più felice se lui fa gol rispetto a me”.

Impostazioni privacy