Addio a sorpresa: dalla Juventus alla Premier League

La Juventus inizia a muoversi per il calciomercato di gennaio e Iling-Junior sembra essere sempre più distante da Torino.

Secondo le ultime voci di mercato riportate da Sportmediaset, il calciatore inglese – il cui impiego in campo si è finora limitato a meno di due ore – si trova ai margini del progetto bianconero. Nonostante abbia dimostrato di avere talento nel corso della passata stagione, l’esterno classe 2003 potrebbe dire addio alla Continassa già nel mese di gennaio, considerando anche che andrà in scadenza nel 2025.

Sulle tracce del giocatore ci sono Tottenham e Newcastle, ma sembra che la Vecchia Signora sia propensa a cederlo solo a titolo definitivo. In questo senso, Giuntoli sembra intenzionato ad utilizzare Iling-Junior come parte di una possibile trattativa con il Nizza per portare a Torino Khéphren Thuram.

L’idea nasce da un interesse – seppur mai molto concreto – già mostrato nel corso della finestra di mercato estiva per rinforzare il centrocampo bianconero, anche alla luce delle squalifiche di pedine importanti quali Pogba e Fagioli.

Iling-Junior usato come pedina di scambio per arrivare a Thuram?
Kephren Thuram è uno degli obiettivi che potrebbero arrivare alla Juve in cambio di Iling-Junior – Spazioj.it

Fisicità abbinata a dinamismo e tecnica: un altro figlio d’arte a Torino?

Dopo l’arrivo nella finestra di mercato estiva di Marcus Thuram all’Inter, anche suo fratello potrebbe approdare in Italia. Il figlio minore di Lilian Thuram è un obiettivo concreto della Vecchia Signora, che sarebbe felice di vedere nuovamente scritto quel cognome sulle spalle della maglia bianconera – a 17 anni di distanza dall’ultima volta che ciò è avvenuto. Le squalifiche di PogbaFagioli hanno liberato dei posti a centrocampo, motivo per il quale l’acquisto del francese classe 2001 sarebbe perfetto per la rosa di Allegri: 191 cm di altezza per 90 kg di peso spigionati in una percussione che ricorda molto quella del padre.

Dispone di un buonissimo bagaglio tecnico, tanto da renderlo una pedina fondamentale per la squadra allenata da Farioli che tanto bene sta facendo in questo campionato (secondo posto a 4 punti dalla capolista PSG). Oltre a queste caratteristiche prettamente tecniche, nonostante la giovane età Thuram si atteggia già da leader nello spogliatoio, aspetto da tenere in considerazione in particolare in questo periodo di rifondazione in casa bianconera. Dopo gli acquisti di Chiesa Weah, la Juventus potrebbe dunque aggiungere alla rosa l’ennesimo figlio d’arte per difendere il secondo posto o, chissà, per puntare a qualcosa di più.

Impostazioni privacy