“Mesi frustranti”: l’ex Juve attacca a sorpresa

Un ex calciatore della Juventus esce allo scoperto con dichiarazioni pesanti contro il club bianconero. Mesi frustranti e un pessimo periodo vissuto all’ombra della mole.

Non tutte le favole finiscono con il lieto fine. Anche nel mondo calcistico, le delusioni esistono eccome. Non sempre infatti tutto procede come dovrebbe, da ambo due le parti. Nello storia del calcio sono centinaia gli episodi di calciatori o società scontente del colpo effettuato in fase di mercato, costretti poi a fraudolenti addii e rotture difficili che provocano ferite raramente sanabili.

La fine prematura in un rapporto lavorativo in crisi è la cosa peggiore che possa capitare, a maggior ragione se spesso quelle ferite vengono provocate a causa di situazioni poco piacevoli che alla fine costringono entrambe le parti a concludere un rapporto che poteva rivelarsi duraturo ma soprattutto soddisfacente.

L’attacco a sorpresa

Anche in casa Juventus, negli anni non sono mancati addii dolorosi, con giocatori che in poco tempo non sono riusciti a segnare la storia bianconera, e hanno deciso di trasferirsi altrove. È il caso di Denis Zakaria. Il centrocampista svizzero, conteso nell’estate del 2022 fra Napoli e Juventus, alla fine scelse i bianconeri. Inizialmente tanto affetto e tanto amore ricevuto, per un centrocampista factotum in grado di giocare in diversi ruoli del centrocampo, con spiccate doti balistiche. Peccato però tutto questo alla Juventus non sia mai venuto fuori. Appena 11 presenze, il tempo di prendere confidenza con la squadra e capire che forse era tempo di andare altrove.

Zakaria duro sul periodo alla Juventus, le sue parole
Zakaria Juventus gol esultanza (Ansa) SpazioJuve

Non è un caso che poi si sia trasferito a Londra, sponda Chelsea, dove lo scorso anno ha giocato in prestito. Anche il clima del club londinese non ha giovato al calciatore, e non parliamo del clima uggioso della capitale britannica, ma dell’ambiente societario ancora altalenante dei ‘blues’. Con il Chelsea solo 7 presenze, tutte a dir poco anonime, lontane da quelle che erano ormai note agli appassionati di calcio, quando giocava in Germania, al Borussia Mönchengladbach. Quest’anno ha deciso di cambiare area, e di trasferirsi in costa azzurra, nel principato di Monaco. Di fatti al Monaco pare essere tornato in forma, 11 presenze e una rete l’equivalente di quanto fatto in una stagione alla Juventus. 

E proprio sulla Juventus nei giorni scorsi ha rilasciato delle dichiarazioni piuttosto pungenti. Lo ha raccontato ai microfoni dell’emittente francese RMC Sport ai quali ha raccontato: “Sono stati mesi difficili, ho imparato che nulla è scontato, anche alla Juventus non è stato facile, non mi sono mai ambientato del tutto, e dopo un anno al Chelsea hanno deciso di cedermi.” E poi ha aggiunto sul suo presente: “Attualmente a Monaco sto bene e sto cercando di lasciarmi tutto alle spalle. La stagione va bene e spero che riuscirò a riprendere la mia forma.”

Impostazioni privacy