Vlahovic così non va: la Juve cambia rigorista?

Dusan Vlahovic continua a preoccupare la Juventus di Massimiliano Allegri. Il rigorista potrebbe cambiare.

Con la bella rete messa a referto nel derby d’Italia contro l’Inter di Simone Inzaghi, l’ambiente juventino pensava vivamente che l’attaccante serbo, Dusan Vlahovic, avesse finalmente messo da parte un momento critico. Ma tornare al gol dopo un lungo periodo di digiuno non è bastato al possente centravanti ex Fiorentina per venire fuori da un periodo nefasto. La conferma è arrivata in occasione dell’ultima gara di campionato contro il Monza, andata in scena venerdì scorso.

Vlahovic non convince: la Juventus potrebbe cambiare rigorista

Seppur contro il Monza sia arrivata una vittoria di vitale importanza, che ha permesso di restare aggrappati alla capolista Inter, la Juventus e i suoi tifosi sono rimasti delusi dalla prestazione decisamente sottotono di Dusan Vlahovic.

L’attaccante serbo si è reso autore di una prova a dir poco negativa, culminata da un rigore sbagliato. Il penalty parato da Di Gregorio, ha messo in evidenza la scarsa lucidità del centravanti ex Fiorentina dagli undici metri, a parlare sono i numeri.

Vlahovic poco lucido dal dischetto
La Juventus potrebbe cambiare il rigorista – (LaPresse) Spazio.it

Il rigore neutralizzato dal portiere del Monza sullo 0-0 arriva dopo una serie di errori. Tra questi c’è il penalty sciupato a settembre nella gara contro l’Empoli, dove sullo 0-1 per i bianconeri, Dusan Vlahovic si fece ipnotizzare da Berisha. Tuttavia, quell’errore non pesò sull’economia di un match che la Juventus riuscì a portare a casa con il punteggio di 0-2.

Tra gli errori dal dischetto di Dusan Vlahovic c’è anche quello dello scorso marzo, a margine della sfida contro la Sampdoria. In quel frangente, l’attaccante serbo si mostrò tutt’altro che freddo dal dischetto, sbagliando il penalty sul punteggio di 3-2 per i bianconeri. Anche in quel caso, nonostante l’errore di Vlahovic, la Juventus riuscì ad imporsi vincendo 4-2.

Nel mezzo c’è il rigore realizzato alla prima di campionato, dove Vlahovic riuscì a spiazzare Silvestri portando i suoi sul doppio vantaggio. Quella gara, che risale al 20 agosto a Udine, finì con il punteggio di 3-0 per la Juventus.

È passato troppo tempo dall’ultimo rigore segnato da Dusan Vlahovic. Proprio per questo, la Juventus potrebbe decidere di cambiare il rigorista. Anche se mister Allegri è stato chiaro su chi batterà i prossimi penalty. Il tecnico toscano ha ribadito piena fiducia all’attaccante serbo, intenzionato a fare la differenza anche dagli undici metri.

Impostazioni privacy