Concorrenza bruciata: colpo alla Giuntoli per giugno

I Bianconeri hanno praticamente chiuso per un giocatore cercato da mezza Europa. Arriverà a Torino nella prossima estate

Negli anni la Juventus si è sempre contraddistinta per una fiducia, non scontata, nei giovani. La Vecchia Signora ha in più occasioni mandato in campo giocatori provenienti della Next Gen, che in poco tempo si sono ritagliati un loro spazio in prima squadra, diventando delle pedine importanti nello scacchiere di Massimiliano Allegri. Oltre ai propri canterani, il club bianconero ha però anche dimostrato di avere un’ottima rete di osservatori, capace di portare in Italia giovani di prospettiva.

Anche negli ultimi giorni gli osservatori bianconeri sono stati impegnati in giro per il mondo e stando alle ultime ricostruzioni la Juventus sarebbe già riuscita a bloccare uno dei talenti che sta più impressionando l’Europa. Si tratta del montenegrino Vasilije Adzic che sta stupendo tutti nella sua patria e sembra ormai pronto al grande passo.

Il classe 2006 è attualmente di proprietà del Buducnost Pogdorica, club campione del Montenegro che ha battuto tutte le avversarie anche grazie all’apporto più che decisivo del suo centrocampista, senza dubbio la vera stella del club. I Bianconeri hanno avuto la meglio sulla numerosissima concorrenza, principalmente composta da club inglesi (mai facili da battere quando si tratta di mercato), e si preparano ad accogliere a Torino un possibile crack, ma non da subito.

La Juventus chiude per Adzic: arriverà quando sarà maggiorenne

Secondo quanto riporta dall’esperto di calciomercato Alfredo Pedullà, la Juventus ha praticamente bruciato la concorrenza e ha ormai definito quasi tutti i dettagli per far vestire la casacca bianconera ad Adzic. Il giocatore farà però 18 anni solo a maggio e quindi il suo arrivo non potrà concretizzarsi prima dell’estate.

Concorrenza bruciata, colpo alla Giuntoli
La Juventus blocca Adzic (ANSA) – spazioj.it

Quel che però conta più di ogni altra cosa è l’essere riusciti a chiudere per una probabile stella del futuro che è già diventato un punto fisso dell’Under 21 montenegrina e senza dubbio tra poco farà anche il salto nella Nazionale Maggiore. In Montenegro sono letteralmente impazziti per lui e c’è già chi lo paragona ad un certo Kevin De Bruyne, vista la sua duttilità sia come mezzala che come fantasista, proprio come il belga del Manchester City.

Si tratta sicuramente di un grande colpo in prospettiva. Solo il campo saprà dire se la dirigenza ci ha visto giusto, ma sicuramente aver strappato ai top club europei un grande talento è già motivo d’orgoglio, oltre che un bel segnale.

Impostazioni privacy