Allegri bocciato: Juve, la sentenza dell’ex è inequivocabile

A distanza di poche ore dalla partita contro l’Inter, arriva il duro attacco da un ex bianconero nei confronti del tecnico Allegri.

Dopo 13 giornate di Serie A, ad un terzo del Campionato, la Juventus si trova in seconda posizione in classifica, a -2 punti dall’Inter capolista: bianconeri e nerazzurri si sono affrontati proprio nell’ultima giornata, uscendo di fatto con un pareggio dallo Stadium. Una partita che si è giocata molto sul piano tattico, preparata con cura da entrambi gli allenatori. Non è stata sicuramente una partita piena di emozioni per i tifosi, che si aspettavano una gara più vivace.

Il duello tra Inter e Juventus ci accompagnerà sicuramente fino alla fine del Campionato, con le due squadre che sono le candidate numero uno per la vittoria dello Scudetto. A favore dei bianconeri c’è il fatto che la squadra bianconera non deve disputare le coppe europee e ha più tempo per recuperare energie mentali e fisiche. Dalla sponda nerazzurra, invece, trapela grande entusiasmo, con la società di Viale della Liberazione che punta alla seconda stella.

Juventus-Allegri, il duro attacco dell’ex Maifredi

A distanza di qualche ora dal match contro l’Inter, l’ex allenatore Luigi Maifredi è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb, rilasciando alcune dichiarazioni sul tecnico Massimiliano Allegri e sulla stagione che sta facendo la Vecchia Signora. In particolare, l’ex bianconero ha fatto leva sul lavoro svolto fino a qui da Allegri. Queste le sue parole:

Le parole di Maifredi su Allegri
Maifredi LaPresse spaziojuve.it

Il lavoro di Allegri è sotto la media. Senza essere drammatici o cattivi, sta facendo il compitino. Il campionato è molto lungo. Vediamo come andrà avanti e tireremo le somme.

Sta scontentando i tifosi da anni questo tipo di gestione. Il cambio è qualcosa che vorrebbero tutti. Allegri è uno navigato, pure abbastanza fortunato, quindi potrebbe lo stesso vincere il campionato.

Duro attacco dunque quello dell’ex tecnico Maifredi, che sulla panchina bianconera c’è rimasto un anno, la stagione ’90-’91. Parole che sicuramente non faranno piacere ad Allegri, che però è abituato alle critiche, che fanno parte del proprio lavoro.

La Juventus si trova in seconda posizione in Campionato, ma sul piano del gioco di certo non è una delle squadre più brave a sviluppare idee in campo: ciò che contraddistingue i bianconeri quest’anno è la fase difensiva, che fino a qui ha concesso solamente 8 gol agli avversari, uno in più della squadra nerazzurra. Il Campionato è ancora lungo, ma la squadra bianconera deve migliorare la questione tattica.

Impostazioni privacy