Allegri nel mirino: Vieri lo dice chiaramente

Juventus, Vieri l’ha detto chiaramente: Allegri è nel mirino.

Nelle ultime settimane una delle questioni che ha tenuto banco nel panorama mediatico sportivo italiano è stata quella relativa allo scioglimento della Bobo Tv. Il format ideato da Bobo Vieri durante la Pandemia, che è stato trasmesso prima sul suo profilo Instagram e poi Twitch, è stata una rivoluzione nel modo di raccontare il calcio in Italia. L’ex bomber italiano in quest’avventura ha voluto con sé tre amici – o almeno ritenuti tale fino a qualche tempo fa – Lele Adani, Antonio Cassano e Nicola Ventola. Dopo lo scioglimento arrivato qualche settimana fa, Vieri ha continuato a portare avanti il suo programma scatenando poi un botta e risposta con Adani.

Fino a qualche tempo fa era proprio l’ex difensore, insieme a Cassano, a usare toni poco pacati nei confronti della Juventus e soprattutto Max Allegri. Da quando è tornato a Torino, infatti, il tecnico toscano è stato molto attaccato soprattutto per la poca qualità del gioco. Questa volta l’allenatore della Vecchia Signora è finito nel mirino dell’ex attaccante classe 1973 che ha criticato vari aspetti della squadra torinese tra cui il gioco e la poca proficuità degli attaccanti.

Le critiche mosse da Bobo Vieri nei confronti della Juventus

Di seguito le parole di Bobo Vieri nei confronti della Juventus rilasciate all’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. “La Juve ha gli attaccanti per fare gol: ne devono fare di più, stanno mancando”. L’ex attaccante ha poi continuato parlando della qualità del gioco. “Per me Inter, Milan e Juve sono obbligate a vincere, ma anche a giocare bene: hanno un dovere in più. Vorrei vedere una Juve che gioca meglio, che al 95’ ha sette suoi giocatori nell’area avversaria che provano a calciare in porta. Perché può farlo e lo ha fatto”. Nel mirino delle critiche dell’ex attaccante è finito proprio il reparto offensivo dei bianconeri.

Le dichiarazioni di Vieri sulla Juventus: il dato sugli attaccanti è eloquente
Vieri dichiarazioni Juventus – LaPresse – spazioj.it

Nelle ultime giornate, infatti, gli attaccanti di Max Allegri hanno sparato a salve. L’ultimo gol di un attaccante è stato quello di Milik nel derby contro il Torino del 7 ottobre. L’ultima rete di Chiesa, invece, è stata quella nella sconfitta contro il Sassuolo del 23 settembre. Una settimana prima, il 16 settembre, è stata l’ultima volta che è andato a segno Dusan Vlahovic che quel giorno aveva realizzato una doppietta contro la Lazio. Ancora a secco in stagione, invece, Moise Kean. L’attaccante classe 2000, però, è stato molto sfortunato soprattutto nella gara contro il Verona del 28 ottobre in cui gli sono stati annullati ben due gol.

Impostazioni privacy