Salta la panchina, c’è l’annuncio ufficiale: esplode il caos

La notizia arrivata nelle scorse ore non lascia per nulla tranquilli i tifosi che stanno vivendo un momento difficile come risultati.

Il mondo del calcio femminile nelle ultime stagioni è in netta crescita e sono sempre di più gli spettatori e gli sponsor interessati a questo movimento. Gli ultimi mondiali femminili sono stati infatti molto seguiti e hanno ottenuto uno share televisivo mai visto prima di quel momento. Anche a livello di competizioni per club si sta ritagliando uno spazio sempre maggiore come testimoniato dalla consegna del Pallone d’Oro alla centrocampista del Barcellona, Aitana Bonmatí, avvenuta in contemporaneo con Leo Messi.

In questo periodo si sta disputando una competizione importante come la Nations League femminile che, al pari di quella maschile, mette di fronte le nazionali di ogni Paese suddivise per fasce in modo da sfidare sempre avversari di livello simile. L’Italia che è spesso composta in gran numero da giocatrici della Juventus, è stata inserita nel gruppo 4 della Fascia A. In questo girone ci sono anche Svezia, Spagna e Svizzera.

La Svizzera femminile perde il suo CT: rescissione con Inka Grings

Il gruppo in questione vede la Spagna in testa a punteggio pieno dopo quattro vittorie, la Svezia seconda con sette punti e l’Italia che insegue con quattro lunghezze. Infine chiude la Svizzera che si trova ancora ferma a zero punti e per tale ragione è arrivata la decisione della CT Inka Grings di lasciare la panchina della Nazionale.

Queste le parole dell’allenatrice espresse nel comunicato ufficiale della Federcalcio elvetica: “Per togliere pressione alla squadra e all’associazione – a causa degli eventi attuali – ho deciso di fare questo passo con il cuore pesante. È stato un periodo emozionante per me, con molte grandi esperienze come allenatrice della Nazionale”.

Salta la panchina, c'è l'annuncio ufficiale: esplode il caos
L’esonero della CT della nazionale svizzera femminile lascia grandi punti interrogativi nel movimento calcistico elvetico (LaPresse – SpazioJ)

La Grings ha chiuso esprimendo la sua gioia per aver rappresentato la Nazionale: “Mi è piaciuto molto sostenere il progetto e ho visto un grande potenziale nella squadra. È stato un onore per me rappresentare la Svizzera a livello internazionale”.

Non è ancora chiaro chi prenderà il suo posto e al momento c’è quindi un alone di incertezza attorno alla Nazionale svizzera femminile che dovrà a breve affrontare Italia e Svezia nelle ultime due partite del girone. Per la selezione azzurra del CT Andrea Soncin questo potrebbe essere un punto di vantaggio per riuscire ad approfittare delle complicazioni nella squadra elvetica e cercare di vincere per superare la Svezia in classifica.

Impostazioni privacy