Allegri: “Abbiamo cercato la vittoria, non guardiamo allo Scudetto”

Al termine del match contro la Fiorentina, Massimiliano Allegri è intervenuto a DAZN. 

Contro la Fiorentina, la Juventus porta a casa i tre punti e risponde alle vittorie di Inter e Napoli, portandosi così a -2 dai nerazzurri e consolidando il secondo posto in classifica, in seguito alla sconfitta del Milan. Tra due settimane, il 26 novembre, ci sarà il big match tra Juventus e Inter, partita che sarà sicuramente interessante ai fini della classifica.

Fiorentina-Juventus, le parole di Allegri a fine gara

La Juventus ottiene la quarta vittoria consecutiva grazie al primo gol con la maglia bianconera di Fabio Miretti; i bianconeri, inoltre, non prendono gol dalla partita con il Sassuolo, merito anche del portiere Szczesny

Al termine del match contro i Viola di Vincenzo Italiano, ai microfoni di DAZN è intervenuto Massimiliano Allegri, tecnico bianconero, che ha parlato così della prestazione dei suoi ragazzi:

I tre punti mi rendono soddisfatto, così come la prestazione dei ragazzi che hanno cercato la vittoria. Contro la Fiorentina non era facile, l’azione del gol è stata bella. Nel primo tempo abbiamo sofferto molto, nel secondo tempo il portiere non ha fatto una parata. Nella prima frazione abbiamo avuto anche due possibilità per il doppio vantaggio, ma non abbiamo fatto bene l’ultimo passaggio.

Le partite si vincono con sofferenza, con una buona fase difensiva, poi è normale che bisogna fare buone cose e migliorarle, soprattutto quando rimaniamo 2 vs 2 davanti e dobbiamo sfruttare le occasioni. Nel secondo tempo avevamo più possibilità di tenere palla, e loro ti invogliano a ripartire. Ma con loro è importante spaccare le partite. Oggi abbiamo difeso insieme, molto corti e compatti.

Sulla corsa allo Scudetto:

Bisogna sempre guardare in avanti, ma non bisogna fraintendere con lo Scudetto: per me Inter, Milan e Napoli sono avanti nella costruzione della squadra, noi quest’anno siamo partiti con una squadra giovane.

Allegri Juventus
Allegri Juventus – spazioj.it 05112023

Sul match contro l’Inter, in programma fra due settimane:

Juventus-Inter? Prima c’è il Cagliari, ma non significa nulla quella partita. Il campionato è lungo, i ragazzi stanno facendo bene ma dobbiamo continuare a lavorare e migliorare. L’Inter è costruita per vincere lo Scudetto e dobbiamo avere rispetto, ma ribadisco che prima c’è il Cagliari.

Su Kean e sul primo gol di Miretti:

Kean ha fatto una bella partita, ma in quel momento avevamo bisogno di Vlahovic e Milik: Vlaho lottava, Milik smistava i palloni.

Miretti? Sono contento per Fabio, perché ogni tanto è criticato per le prestazioni, ma il ragazzo ha qualità e bisogna aspettarlo. A livello di mentalità, è un giocatore che è cresciuto molto.

Sui difensori, in particolare Rugani e Gatti:

Rugani? Quando c’era la BBC era più difficile, ma lui ha sempre giocato bene e si è sempre impegnato.
Gatti deve capire di più la posizione, ma è una crescita normale che deve fare.

Impostazioni privacy