Juve, l’ex presidente attacca il Napoli: parole durissime contro De Laurentiis

L’ex presidente della Juve attacca il Napoli e usa parole durissime rivolte all’attuale presidente azzurro Aurelio De Laurentiis.

La Juventus continua la sua ottima stagione e si gode il secondo posto in classifica dietro soltanto all’Inter a -2 lunghezze, ma davanti a Milan, Atalanta e Napoli: cinque squadre in lotta per quattro posti in Champions League. Il campionato dei campioni d’Italia non è cominciato nel migliore dei modi, complice anche il cambio in panchina: Spalletti ha lasciato il posto a Garcia durante l’estate e il francese ha accettato il duro compito di confermare un’annata a dir poco incredibile per gli azzurri.

La mano del tecnico, però, non è ancora fatta completamente sentire e il Napoli stenta a trovare continuità. Gli azzurri sono andati incontro già a 3 sconfitte: 2 in Serie A, contro Lazio e Fiorentina, e 1 in Champions League conto il Real Madrid. A rigettare nel caos l’operato del francese anche l’ultimo pareggio al Maradona contro un Milan decimato dagli infortuni e che fino a metà partita stava vincendo 2-0. Il Presidente Aurelio De Laurentiis vuole prendere ancora tempo prima di fare decisioni avventate, ma la posizione di Garcia non è più così solida.

Potrebbe essere fondamentale il passaggio del turno nel Gruppo C e la conseguente qualificazione agli ottavi di finale. Da qui in poi, dunque, saranno fondamentali i risultati nel girone di ritorno in Europa. Intanto nell’ambiente napoletano non accennano a placarsi le critiche verso l’allenatore e verso le scelte sconsiderate del presidente azzurro. Tutti messi in discussione, nessuno escluso, e tanta rabbia per una squadra che non sta mostrando conferme rispetto all’anno precedente.

L’ex presidente della Juve attacca il Napoli e De Laurentiis

Sull’andamento del Napoli è intervenuto anche Giovanni Cobolli Gigli, l’ex presidente della Juventus. Nominato dal consiglio di amministrazione della società bianconera ebbe l’incarico proprio dopo che scoppiò il “Caso Calciopoli” e mantenne la presidenza fino al 2009, quando lasciò il posto a Jean-Claude Blanc.

Juve, l'ex presidente attacca il Napoli: parole durissime contro De Laurentiis
L’ex presidente della Juve attacca il Napoli e De Laurentiis (LAPRESSE) – spazioj.it

Nell’intervista a Kiss Kiss Napoli è inevitabile parlare della sua Juve, ma non mancano rimproveri e confronti con i campioni d’Italia in carica. Figlio di una mentalità diversa che porta ugualmente a dei risultati: “La Juventus non fa il bel gioco che fa il Napoli a sprazzi, ma dimostra di volere il risultato a tutti i costi”.

In seguito l’ex Presidente è tornato sull’ultimo match tra Napoli e Milan senza risparmiarsi e ha spiegato come il Napoli fosse in una situazione confusionaria fino al primo tempo per colpa anche del presidente De Laurentiis.

Poi si focalizza su un possibile addio a Garcia e un conseguente cambio, ma a colpire di più sono le ulteriori accuse verso il presidente azzurro considerato causa principale dei rifiuti e degli addii sulla panchina azzurra: “De Laurentiis ha dichiarato di aver parlato con tantissimi allenatori che non sono voluti venire a Napoli e che se ne pentiranno. Uno che fa delle dichiarazioni del genere deve considerare che poi gli allenatori stupidi non sono”, ha spiegato l’ex presidente della Juventus. Un punto di vista molto netto e che ovviamente farà discutere.

Cobolli Gigli ha poi proseguito rincarando la dose del patron degli azzurri: “Non è facile per un allenatore confrontarsi con un presidente che abbia una personalità così forte. La storia che De Laurentiis è entrato negli spogliatoi nell’intervallo – ha ancora detto l’ex presidente della Juventus – è stata una strategia utile, ma se poi deve fare sempre così è giusto che prende il patentino per allenare”, le sue parole ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

Impostazioni privacy