Lippi torna sull’esclusione dalla Champions: “Non è colpa della Juve”

Alla vigilia del big match tra Milan e Juventus, Lippi ha infiammato la sfida tornando sull’esclusione della Vecchia Signora dalla Champions.

Domani sera la Juventus scenderà in campo alle 20:45 a San Siro nel big match contro il Milan. Tra i tecnici della Vecchia Signora che sono stati protagonisti di questa classica del campionato nostrano c’è sicuramente Marcello Lippi. L’ex tecnico dei bianconeri, alla vigilia della sfida, è tornato sull’esclusione di Madame dalla Champions League.

La scorsa stagione la Juventus, a causa delle varie questioni extra campo, ha dovuto rinunciare al posto conquistato sul campo per quest’edizione della massima competizione europea che è stato invece assegnato ai rossoneri.

Le parole di Lippi alla vigilia di Milan-Juventus

Di seguito l’intervista rilasciata da Marcello Lippi a La Gazzetta dello Sport.

È quasi sempre una sfida da scudetto. Questa lo è. Si tratta di due squadre tra le più in forma. Giocano bene, ognuna con il suo stile, fanno risultati, hanno tanta qualità, sono lassù in classifica. Equilibrio totale. E quindi la anticipo. Non mi chieda chi vince perché non lo so: sarò alla tv, curioso come tutti.

Le parole di Lippi alla vigilia di Milan-Juventus
Lippi parole vigilia Milan-Juventus – LaPresse – spazioj.it

L’ex tecnico ha poi proseguito parlando delle coppe europee e dell’esclusione della Juventus dalla Champions League.

Le coppe fanno crescere, caricano, completano il percorso stagionale. Danno più di quanto tolgano. Però per la Juve il discorso è diverso. La Juve sa che è fuori dalla Champions non per colpa sua, ma per ragioni extra campo. Sa che altrimenti sarebbe a lottare in Europa con le altre big, come sempre. E quindi: da un lato risparmierà energie per lo scudetto, dall’altro convoglierà questa ‘rabbia’ per ottenere il massimo.

Queste le parole di Lippi pubblicate sull’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

Impostazioni privacy