L’ex dirigente della Juventus torna in Serie A: firma per la big

La Juventus ha cambiato organigramma molti mesi fa e ha deciso di avviare un nuovo ciclo: ma ora può ritrovare come avversario un dirigente.

I bianconeri hanno deciso di dare un taglio netto al passato da quando sono iniziate le vicende legate alle manovre stipendi, ai rapporti con i procuratori sportivi e alle plusvalenze fittizie che hanno creato caos e disordine nell’ambiente bianconero. Si è deciso per lo scioglimento del vecchio Consiglio di Amministrazione, con tutti i vecchi dirigenti che poi sono stati puniti dalla legge con ammende, deferimenti e sospensioni.

Da quel momento in casa Juventus si è deciso di “cambiarsi di abito” e iniziare un nuovo ciclo con nuovi dirigenti e un nuovo modus operandi, tentando anche di risanare i bilanci e dare il via alla sostenibilità economica nel miglior modo possibile.

Il Napoli contatta l’ex dirigente della Juventus: le ultime

Presto potrebbe esserci l’opportunità di firmare nuovamente in Serie A e ricominciare da capo la carriera da dirigente. Il Napoli di Aurelio De Laurentiis sta attraversando un periodo molto complesso e potrebbe esserci una rivoluzione totale sia in panchina che in dirigenza.

Per questo motivo pare che il patron azzurro abbia deciso di contattare in prima persona Fabio Paratici. Aveva già detto addio alla Juventus prima che si scoprissero i fatti ormai noti con la giustizia sportiva, firmando con il Tottenham e portando anche Antonio Conte in Premier League.

Paratici in contatto con il Napoli per fare da dirigente
Paratici Napoli (LaPresse) Spazioj.it 13102023

Dopo la squalifica dall FIGC, però, ha dovuto abbandonare il suo ruolo al Tottenham e presto potrebbe trovare un altro accordo con il Napoli per iniziare una nuova carriera. L’ex dirigente della Juventus è stato condannato a 30 mesi di inibizione dalla Corte federale per via del caso plusvalenze ma potrebbe diventare una pedina importante nello scacchiere di De Laurentiis.

Secondo quanto riferisce Radio Radio, infatti, De Laurentiis non è contento del lavoro di Meluso e prima di valutare l’esonero è intenzionato ad affiancargli una figura di respiro internazionale per valutarne il lavoro. E sarebbe anche l’unica mossa possibile, visto che Paratici potrebbe essere assunto solo come consulente e non con mansioni vere e proprie all’interno della dirigenza.

La mossa di De Laurentiis di puntare su Paratici, inoltre, potrebbe essere propedeutica anche all’arrivo di Antonio Conte al Napoli. Gli ultimi contatti non sono stati positivi ma non è da escludere che se Paratici dovesse diventare la spalla destra di “ADL”, anche Conte potrebbe essere convinto dal suo grande amico e firmare con gli azzurri.

Impostazioni privacy