Juve, Giuntoli piazza il colpo: servono 30 milioni, la mossa del ds

I più recenti sviluppi extra campo hanno costretto il DT della Juventus, Cristiano Giuntoli, a piazzare l’operazione in entrata.

In queste ultime settimane, la Juventus è stata sconvolta nuovamente da vicende che la coinvolgono fuori dal rettangolo di gioco. Dapprima la positività di Paul Pogba ai controlli antidoping successivi alla partita contro l’Udinese, comprovata anche dalle contro analisi richieste dai legali bianconeri e del giocatore. Nella data di ieri è giunta poi la notizia del coinvolgimento di Nicolò Fagioli in giri di scommesse calcistiche illecite.

In attesa delle sentenze definitive in entrambi i casi, i quali potrebbero portare alla risoluzione dei loro contratti con il club bianconero, la Vecchia Signora deve tener conto anche delle pesanti conseguenze che rischiano di penalizzarla sul campo. Difatti, alla luce della squalifica ormai certa dei due centrocampisti, Massimiliano Allegri dovrà far fronte ad una vera e propria emergenza nel reparto. Per ovviare ad una simile mancanza, la dirigenza sembra intenzionata a fare un importante investimento già nel prossimo mercato di gennaio.

Højbjerg alla Juventus? La posizione del Tottenham è chiara

Di per sé, Allegri aveva chiesto un rinforzo a centrocampo ancor prima di apprendere gli sviluppi presentatisi in seguito su Pogba e Fagioli. A tal proposito, il tecnico della Juventus aveva indicato al DT Giuntoli alcuni profili da lui reputati validi.

Il candidato principale, secondo quanto riportato da SportMediaset, rimane Pierre-Emile Højbjerg. Il danese è finito ai margini della rosa del Tottenham in seguito all’arrivo del nuovo allenatore Ange Postecoglou.

Nel suo 4-2-3-1, il tecnico australiano ha infatti affidato le chiavi della mediana in modo quasi esclusivo alla coppia formata da Yves Bissouma e Pape Matar Sarr. Vista la grande affidabilità dimostrata da questo tandem di centrocampo, oltre che più in generale alla luce degli ottimi risultati degli Spurs in questo avvio di Premier League (attualmente imbattuti al 1° posto in classifica a 18 punti, al pari dei rivali dell’Arsenal), Højbjerg ha avuto pochissime chances per cambiare le sorti della propria stagione. Da pilastro agli ordini dei precedenti tecnici, l’ex Bayern si è dunque ritrovato a ricoprire il ruolo di semplice gregario.

Juventus, l'obiettivo numero uno è Højbjerg
Juventus, emergenza a centrocampo: tutto su Juventus, l’obiettivo numero uno è Højbjerg del Tottenham – LaPresse – SpazioJ.it

Uno scenario di cui potrebbe presto approfittare la Juventus. Il calciatore, scontento del minutaggio concessogli, potrebbe infatti chiedere presto la cessione. Dal canto suo, il club inglese si sarebbe detto disposto ad ascoltare eventuali offerte per il suo cartellino, a patto che non siano inferiori ai 30 milioni di euro. La dirigenza bianconera è dunque avvisata: per chiudere il colpo dovrà essere disposta a mettere sul piatto tale cifra.

Impostazioni privacy