“Ci fosse stato Allegri..”: Italia, parole al veleno dopo il pareggio

Sui social riecheggia il nome del tecnico bianconero, Max Allegri, dopo il pareggio di ieri sera dell’Italia in casa della Macedonia.

La prima partita della Nazionale Italiana sotto la guida di Luciano Spalletti si deve accontentare di un 1-1 ottenuto in Macedonia del Nord. Il CT azzurro non è riuscito a vincere la sua prima gara sulla panchina di una nazionale e proverà a rifarsi martedì contro l’Ucraina a San Siro.

La partita dell’Italia è riuscita a dividere i tantissimi tifosi italiani sui social che si sono schierati in gruppi dai giudizi opposti: c’è chi difende la prova degli azzurri perché comunque positiva fino al gol del pari subito e chi invece critica aspramente per i mancati tre punti che sarebbero stati molto utili in ottica girone e passaggio del turno. Tra i milioni di commenti che sono arrivati sui social dopo questa gara d’esordio per Spalletti c’è stato un’opinione particolare che ha chiamato in causa pure il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri.

Ravezzani lancia la polemica: “Spalletti? Se ci fosse stato Allegri…”

A parlare è stato il direttore di QSVS, Fabio Ravezzani, sul suo profilo X (il social di Elon Musk conosciuto col vecchio nome di Twitter). Il suo pensiero è un po’ polemico verso chi difende il neo CT Spalletti e pensa che se la prova di ieri si fosse vista con Allegri in panchina ci sarebbero stati ben altri commenti. Queste le parole esatte del direttore di QSVS scritte nel tweet in questione: “Senza dubbio, se la stessa partita l’Italia l’avesse giocata con Allegri ct sarebbe arrivato il solito tsunami di: visto? Anche con la Macedonia segna un gol e mette tutti in difesa… E magari lo Spalletti macedone lo avrebbe inseguito con la mano tesa per sfotterlo…”.

"Ci fosse stato Allegri..": Italia, parole al veleno dopo il pareggio
Il tecnico bianconero viene chiamato in causa sui social dopo il pareggio della Nazionale (LaPresse – SpazioJ)

Max Allegri riesce quindi ad essere divisivo sui social anche quando la sua Juventus non gioca. Il tecnico livornese finisce così per essere preso ad esempio da chi spesso parla di lui come Ravezzani che tratta gli argomenti di casa bianconera con continuità.

Martedì l’Italia di Luciano Spalletti sarà nuovamente protagonista e questa volta giocherà pure tra i confini nostrani. Molti addetti ai lavori rimangono in attesa di scoprire cosa riserverà quel match per vedere se ci saranno dei passi in avanti degli azzurri sia dal punto di vista del risultato che del gioco per non mancare la qualificazione ai prossimi Europei.

Impostazioni privacy