Il Siviglia ci ha preso gusto: nuovo sgarbo a Juve e Roma

Le strade di Juventus e Siviglia si intrecciano ancora: dal campo al mercato, la sfida continua

La regina dell’Europa League‘. È questo il soprannome che il Siviglia si è guadagnato a furor di popolo negli ultimi anni. Sette. Sono il numero di volte che il club andaluso a sollevato al cielo il trofeo dell’Europa League (ex coppa Uefa). Come lei nessuno mai. E nessuno come le spagnole: dodici successi per le squadre della Liga, che oltre alla sestina sevigliana può contare sulle tre dell’Atletico Madrid (in otto stagioni), le due del Real Madrid e le vittorie di Valencia e Villarreal. Il Siviglia ha sviluppato un feeling particolare con questa competizione. Quando scende in campo di giovedì sera, si respira un’aria diversa al Ramón Sánchez-Pizjuán: ambiente, pubblico, giocatori, i vari allenatori che si sono succeduti, tutti danno il massimo per raggiungere un solo obiettivo comune: la coppa.

Un’egemonia totale. È nettissimo infatti il divario con Inter, Juventus , Liverpool e Atletico che si fermano sul podio, con “soli” tre titoli in bacheca. Una storia che il Siviglia ha però costruito solo di recente. Risale infatti alla stagione 2005/2006 la prima vittoria nella competizione. Da lì, 7 vittorie in 18 stagioni: 2006/2007, 2013/14, 2014/15, 2015/16, 2019/20, 2022/23.

Testa a testa per il giovane difensore croato: arriva dalla Germania il sostituto di Pellegrini

Protagoniste di questa storia, in senso negativo, troviamo anche alcune squadre italiane. Due in particolare: la Juventus, che nella scorsa stagione è stata eliminata in semifinale proprio dagli spagnoli (con i gol di due vecchie conoscenze del calcio italiano, Suso e Lamela), e la Roma. Per i giallorossi la delusione è stata ancora più amara: erano infatti gli avversari del Siviglia nella finale della passata stagione, persa ai calci di rigore.

Testa a testa con Il Siviglia per il croato
Testa a testa con Il Siviglia per il croato in arrivo dalla Germania (spazioj.it), fonte: (lapresse.it)

 

Ma non finisce qui. Dopo averle battute sul campo, troviamo ancora il Siviglia sulla strada di Juventus e Roma. Questa volta sul mercato. Gli andalusi sono infatti sulle tracce di Borna Sosa, terzino sinistro croato di 25 anni, che concluderà il suo contratto con lo Stoccarda nell’estate del 2025. Nonostante il suo indiscutibile valore, il suo prezzo di mercato è stimato intorno ai 12 milioni di euro. La scorsa stagione, il croato ha lasciato il segno segnando due gol e fornendo un totale impressionante di 30 assist in varie competizioni per la squadra tedesca. Gli spagnoli stanno pensando a lui in caso di partenza di Marcos Acuña verso Premier League.

Borna Sosa è infatti accostato da tempo sia alla Roma che alla Juventus. I bianconeri avevano messo gli occhi su di lui per completare la fascia sinistra, attualmente occupata da Alex Sandro. L’affondo finale potrebbe arrivare però a breve, vista l’imminente partenza di Luca Pellegrini, per cui manca solo l’ufficialità del trasferimento alla Lazio.

 

Impostazioni privacy