Crollo della Juventus in borsa: -11% dopo la penalizzazione di 15 punti

Venerdì 21 gennaio, è stata comunicata la decisione della sentenza dei giudici della Figc, che ha ufficializzato la decisione di penalizzazione d 15 punti per la Juventus, facendola precipitare dal terzo al decimo posto, scendendo da quota 37 punti (pari con l’Inter) a 22 punti (pari con Bologna ed Empoli), appena un punto sopra il Monza.

Una notizia che indubbiamente ha gelato il mondo bianconero, dopo tutto passare dalla lotta per un posto in Champions ad essere a metà classifica, a livello mentale non deve essere facile proprio per nulla.

Ieri sera però, durante Juventus-Atalanta, allenatore, giocatori e dirigenti, con il loro atteggiamento hanno dimostrato di essere squadra, compatti, pronti a ripartire con grinta e determinazione.

LEGGI ANCHE:  Piace alla Juventus, ma può finire al Barcellona: rischio beffa per l'obiettivo di mercato
Juventus Crollo Borsa

Juventus, arriva il crollo in Borsa dell’11%

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, dopo la sentenza, inevitabilmente, anche in Borsa, è arrivata la prima conseguenza, di seguito quanto riportato dal quotidiano:

“La Juventus non riesce a fare prezzo in Borsa in avvio di contrattazione, per un calo teorico dell’11,2% del titolo al momento dell’apertura di inizio settimana. Gli scambi sono partiti attorno alle 9.30 con una perdita iniziale del 9,63 % a 0,29 euro, sceso poi all’8% e stabilizzato nel giro di una decina di minuti attorno al 7,33% a 0,3046 euro. Alle 11 il titolo aveva ridotto le perdite, dimezzandole rispetto ai minimi iniziali, attestandosi su -5,2% a 0,311 euro.”

Tatiana Digirolamo

Sei qui: Home » News » Crollo della Juventus in borsa: -11% dopo la penalizzazione di 15 punti