Dopo Fagioli, Miretti, Soulé e Iling, la Juventus si gode Kenan Yildiz e non solo

La linea verde pensata e progettata dalla Juventus qualche anno fa, sta iniziando a dare i primi frutti.

Oltre ai soliti noti Fagioli, Miretti, Soulé e Iling, stabilmente in Prima Squadra, sono tanti i giovani bianconeri in rampa di lancio.

Yildiz Juventus Primavera

Juventus Primavera, Kenan Yildiz continua a convincere

Il primo nome che balza agli occhi dei tifosi e degli addetti ai lavori è sicuramente Kenan Yildiz.

Il classe 2005, prelevato a zero dal Bayern Monaco, nasce trequartista ma può ricoprire tutti i ruoli della trequarti e del reparto offensivo in generale.

Nella squadra di Montero ha giocato sia da prima che da seconda punta, insieme a Mancini o Turco. Yildiz, rispetto ai suoi pari età, ha dimostrato sin da subito di avere una marcia in più.

Con la Primavera ha messo a referto 6 gol e 5 assist in tredici partite di campionato e 3 reti in cinque partite in Youth League.

L’ex Bayern riesce ad abbinare fisicità, visione di gioco e tecnica, come dimostrato in occasione della rete contro il Napoli in Coppa Italia, nonostante l’eliminazione della Juventus ai calci di rigore.

IL VIDEO:

https://twitter.com/tvdellosport/status/1612799213917569025?s=20&t=bVQQ7SYF2_F3gAxtyYcxSw

Yildiz vanta anche una presenza tra i professionisti con la Next Gen in Serie C.

Yildiz richiesto sul mercato, ma la Juventus ha un piano per blindarlo

Le prestazioni del bianconero non sono passate di certo inosservate, anzi, hanno attirato l’attenzione di diversi club europei (Benfica su tutti, ma anche diversi club tedeschi e inglesi).

Tuttavia, la Juventus non ha nessuna intenzione di privarsi del giovane talento, anzi è pronta a blindarlo dalla sirene estere, con un progetto che prevede l’inserimento in pianta stabile nella Next Gen il prossimo anno, con vista sulla Prima Squadra.

Non è da escludere, la possibilità per Yildiz di bruciare ulteriormente le tappe e di arrivare in Prima Squadra il prima possibile (come Miretti).

Non solo Yildiz, gli giovani talenti della Juventus in rampa di lancio

Yildiz è sicuramente il profilo che ruba maggiormente l’occhio, ma in rampa di lancio ci sono altri giovani bianconeri: Barbieri (già visto in alcune amichevoli con la prima squadra) e Mulazzi che hanno rinnovato il contratto di recente, Riccio, Mancini, Mbangula.

Senza dimenticare altri due diamanti purissimi, da levigare, come Nonge (pupillo di Montero che di lui ha detto: “Può diventare il nuovo Davids”) e Dean Huijsen, giovane difensore (provato da Allegri nelle amichevoli di dicembre) col vizio del gol e bravo a calciare punizioni e rigori.

Entrambi in scadenza nel 2024, la Juventus è al lavoro per rinnovare i loro contratti.

Quello che conta è che il club bianconero sta iniziando a raccogliere i primi frutti del progetto voluto e portato avanti da Cherubini, grazie anche alle geniali intuizioni del duo Manna-Tognozzi.

Impostazioni privacy