L’ex bianconero ammette: “È triste vedere la Juve così”

La Juventus sta attraversando un momento delicato, ormai da più di anno a questa parte e, nonostante la vittoria nella passata stagione della Supercoppa e della Coppa Italia, ai bianconeri sembra sempre mancare qualcosa.

Difficile individuare un colpevole, tutti sono responsabili dei risultati negativi e delle prestazioni insufficienti degli ultimi tempi.

A tal proposito, ha parlato Dani Alves, colui che in carriera ha vinto più titoli di tutti nella storia di questo sport.

Dani Alves, Barcellona, Camp Nou

19 presenze e 2 gol nell’unica stagione alla Juventus, il brasiliano da poco tornato al Barcellona, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dei bianconeri, e non solo.

Queste, nel dettaglio, le sue dichiarazioni, con un bel messaggio anche in vista dell’assegnazione del prossimo Pallone d’Oro:

BARCELLONA – “La sensazione di essere tornato al Barcellona è diversa, la situazione è più difficile e dobbiamo cercare di fare le cose bene. Siamo in una fasre di ricostruzione, il club deve tornare grande“.

JUVE – “Sono triste nel vedere la squadra in questa situazione. Penso però che possa tornare in alto, il calcio in Italia adesso è più equilibrato ma credo che i bianconeri restino una grande squadra e potranno risalire“.

PALLONE D’ORO – “Per me quest’anno il pallone d’Oro lo meriterebbe Eriksen, per quello che ha passato. Sarebbe un messaggio forte per tutto il mondo del calcio, la gente avrebbe più sensibilità. Messi è il migliore, lo è da 20 anni, ma per tutti sarebbe bello se lo vincesse Eriksen“.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy