Allegri: “Chiesa sta bene. Domani tocca a Perin, vi svelo un altro titolare”

Buon pomeriggio cari lettori di SpazioJ, come di consueto a partire dalle 14:30 seguiremo insieme la conferenza stampa di mister Allegri alla vigilia del match di campionato contro la Sampdoria valida per la 6ª giornata della Serie A.

Come deve intrepretare la partita di domani contro la Sampdoria, ci saranno dei cambi in vista del match di Champions contro il Chelsea?

“Cercando di giocare bene e vincere la prima partita in casa e poi penseremo al Chelsea. Ci saranno dei cambiamenti, c’è bisogno di recuperare energie.”

Ha intenzione di cambiare anche Dybala e Rabiot?

“Dybala non lo so, Rabiot non è nemmeno convocato per un colpo alla caviglia, gli dà fastidio e non si è allenato. Domani non ci sarà.”

Come sta Chiesa?

“Chiesa sta bene, stanno tutti bene. Può giocare sia a destra che a sinistra, vedremo domani dove metterlo, poi a gara in corso possiamo cambiare posizione.

Domani toccherà a Perin tra i pali?

“Già con lo Spezia poteva giocare, ma poi avevo messo Szczesny. Domani il polacco riposerà, Perin è pronto e sta bene.”

Chi parte dall’inizio tra Kean e Morata?

“Domattina deciderò se far partire dal 1′ Kean o Morata. Delle due punte uno gioca e l’altro subentra, cambia poco.”

Locatelli e Cuadrado?

“Locatelli sta facendo bene, aveva bisogno di recuperare energie contro lo Spezia e infatti è entrato nella ripresa. Cuadrado veniva da una sfilza di partite giocate in continuazione. Anche Bentancur ha giocato tanto in Nazionale, cerco di ruotare tutti.”

Chiellini?

“Chiellini sta bene. Difesa? Per la legge dei grandi numeri magari non prenderemo più gol poi succede che palla viene deviata e finisce all’incrocio. Io credo che alla fine la Juve non avrà un numero di gol subiti troppo alto. I ragazzi sono migliorati, quando siamo compatti difendiamo bene.”

Modulo?

“4-2-3-1 modulo finale? Dipende dalle caratteristiche dei giocatori che scendono in campo. Bisogna migliorare, a Spezia per lunghi tratti abbiamo fatto bene ma poi abbiamo preso il pareggio. Cerco di far rendere tutti i giocatori.”

Rugani?

“No, Daniele domani non gioca.”

Critiche?

“Io preferisco essere criticato molto ma vincente. Non vincente io, ma vincente la squadra. A questo bisogna arrivarci. È una regola di vita.  Con chi è che si ha più compassione? Con chi sta bene o con chi sta male? Quando sei una grande squadra e vinci sei più criticato. Io leggo tutto, le critiche mi fanno bene perché sono interessanti. Alcune critiche sono costruttive, altre mi servono per capire che devo fare il contrario. Mi mancavano, è divertente. Se no mi annoio. Sono tornato per divertirmi e per aiutare la società a rivincere il campionato e ottenere risultati. Però le critiche mi piacciono, è una sfida. È una sfida avvicinarsi a Inter, Milan e Napoli che sono le favorite in questo momento”

Bonucci?

“Bonucci è un giocatore importante e quando sta bene gioca. Leo è un giocatore che magari dice di esser stanco e poi quando si avvicina la partita sta bene. Sono contento dei quattro centrali che ho a disposizione”

Verso la fine della conferenza, Allegri svela un altro titolare

“Gioca Perin in porta, poi vediamo gli altri. Bonucci gioca, ve ne ho detti due, vi va bene? Con Chelsea ve ne dico 3, ve lo prometto e io le promesse le mantengo sempre.”

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy