Pirlo: “Con questo atteggiamento diventa difficile per gli avversari. Ronaldo un punto di riferimento, ma ogni tanto deve riposare. Tour de force? Daremo il massimo”

Al termine del match di Coppa Italia vinto contro l’Inter, il tecnico bianconero ha commentato la prestazione dei suoi ai microfoni di Rai Sport: “Nella partita in campionato non eravamo noi, ma ci è servita da lezione. Questa è una sfida che si vince in 180 minuti, quindi aspettiamo il prossimo round. Noi sappiamo che se siamo concentrati e abbiamo questo tipo di atteggiamento diventa dura per tutti, non è facile mantenere questo ritmo giocando ogni tre giorni, ma daremo il massimo. Normale che Ronaldo voglia giocare sempre, ma preservarlo per la partita di sabato era fondamentale“.

Ampio turnover: “Abbiamo preparato bene la gara, la nostra mentalità è la stessa, abbiamo una rosa completa e i cambi non devono spaventarci. In base agli avversari e al momento di forma decido la formazione, stasera hanno dimostrato di essere tutti all’altezza“.

Sostituzione di Ronaldo: “Sa bene che è un punto di riferimento della squadra, ma sa anche che ogni tanto ha bisogno di rifiatare. Sta giocando molte partite consecutivamente, è importante ogni tanto farlo riposare“.

Differenza tra primo e secondo tempo: “Nel secondo tempo abbiamo abbassato un po’ il baricentro, ma è normale non riuscire ad essere aggressivi per 90 minuti giocando così tante partite di seguito“.

Svolta della stagione: “La vittoria della Supercoppa ci ha dato molta spinta, ci ha fatto capire che siamo forti e che possiamo competere in tutte le competizioni“.

Tour de force: “Il ciclo di partite è cominciato da settembre, certamente adesso arriva un periodo critico, ma dobbiamo focalizzarci su una partita per volta“.

Impostazioni privacy