Più sanguina e più è forte: è la Juventus