Pogba, i suoi demoni e l’imperfezione del piacere: la primavera scoppia ai suoi piedi

C’è ancora sapore d’inverno, nell’aria. Torino è vestita a festa, anche se qualcuno ha provato a guastarla, come al solito. È primavera, ma sulla pelle c’è ancora la pioggia, il freddo, la neve. Ma è scoppiata, la primavera: è scoppiata sul terreno di gioco dello stadio Olimpico, ai piedi del numero dieci con la maglia … Leggi tutto

Preferenze privacy