L’EDITORIALE – De Ligt, capolinea Juve, storia di un amore mai realmente sbocciato

Esiste, forse, un sentimento più illusorio dell’amore? A chiederselo fu la marchesa Émilie du Châtelet, considerata uno dei più grandi ingegni del XVIII secolo. Ma non abbastanza da rispondere a questo particolare quesito. Dopo diversi secoli la risposta che molti potranno dare è “no”. Non c’è niente più illusorio dell’amore. Anche nel calcio, da sempre … Leggi tutto

Meglio costruire un ricordo per il futuro, piuttosto che inseguire un’improbabile felicità

“Non possiamo trattenere un giocatore che se ne vuole andare“. “Menomale!”, farebbe bene qualcuno a dire. Nella manifesta complessità della lingua italiana, ‘trattenere’ è un verbo transitivo, e cioè che sviluppa la sua azione su un oggetto. Non a caso, digitandolo su un qualunque motore di ricerca, i primi sinonimi associati sono: ‘bloccare’, ‘fermare’, ‘tenere … Leggi tutto

Juve, ora c’é bisogno di ripartire da zero!

Zero come l’anno. La stagione juventina era stata annunciata come “anno zero” dopo il tramonto di un’era di predominio dei bianconeri in Italia. Ma chi se l’aspettava un’annata così traumatica, dopo che il punto più basso sembrava essere già stato raggiunto? D’altronde, dopo il tramonto non viene subito l’alba, bensì la notte. E in casa … Leggi tutto

Giorgio Chiellini: ultimo baluardo di un calcio che resta senza bandiere!

Ieri sera, dopo la sconfitta contro l’Inter, l’amarezza era tanta in casa Juve. Dalla dirigenza, passando per il mister, i calciatori e l’intero staff, fino ad arrivare ai tifosi che, per la prima volta dopo dieci lunghi anni, hanno visto la loro squadra terminare una stagione senza trofei. Come se non bastasse, però, non è … Leggi tutto

EDITORIALE – Maurizio Arrivabene, il principe machiavellico bianconero

“Non esiste cosa più difficile da trattare, né più incerta nell’esito, né più pericolosa da gestire, dell’introduzione di nuove istituzioni. Perché colui che le introduce ha per nemici tutti coloro che ricevevano un beneficio dalle vecchie istituzioni”. Niccolò Machiavelli, Il Principe, 1532 Maurizio Arrivabene è il principe machiavellico bianconero. Cinico, ostinato e senza scrupoli. L’unico … Leggi tutto

Juventus e Villarreal: quando programmare conta più dello spendere tanto per spendere

Quando a Nyon era uscita la pallina del Villarreal, in casa Juventus si guardava con ottimismo al passaggio del turno. Il primo posto ottenuto nel girone con il Chelsea campione d’Europa e l’aver pescato una tra le squadre sulla carta più “abbordabili”, avevano fatto presagire l’idea di poter raggiungere i quarti di finale, dopo i … Leggi tutto

Dusan Vlahovic, la pietra miliare di una nuova giovane “Vecchia Signora”

Il colpo che non ti aspetti è arrivato come un fulmine a ciel sereno. La Juventus ha smesso di attendere, di valutare e di perdere occasioni irripetibili. Quella stessa dirigenza che pochi giorni fa aveva lasciato presagire che nessun movimento di mercato l’avrebbe coinvolta, ha sferrato il colpo da 90, lasciando tutti imperterriti. Perché l’acquisto … Leggi tutto

Il bello del calcio in 90 minuti di pura follia, e ora quale futuro attende la Vecchia Signora?

Con una sana e incurante dose di follia si è concluso uno dei campionati più strani e avvincenti degli ultimi decenni. Dall’inferno al paradiso: la Juventus ha camminato sopra un filo sospesa senza protezioni e ne è giunta clamorosamente indenne alla fine. Perché se è vero che spesso la fortuna aiuta gli audaci, i bianconeri … Leggi tutto