Un anno fa la svolta nel derby, ora la musica è cambiata

Un anno fa la svolta nel derby, ora la musica è cambiata

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Quante cose cambiano in appena un anno. Di questi periodi, la passata stagione, la Juventus faceva grande, grandissima fatica a incanalare vittorie, a trovare spazio nelle posizioni nobili della classifica. Eppure, tutti sappiamo come sia andata a finire: quinto scudetto consecutivo, girone di ritorno perfetto e tanti record collezionati dalla Vecchia Signora. Mai nessuna squadra nella storia della Serie A aveva vinto il campionato dopo aver ottenuto un punto nelle prime tre partite e dopo aver perso almeno 4 delle prime dieci gare. Ma, nella storia della scorsa stagione vi è un chiaro punto di svolta: Juventus-Torino 2-1, goal di Cuadrado al 94′. Era il 31 ottobre 2015, esattamente un anno fa.

GIOIA AL 94′

I fantasmi scompaiono sulla testa di Allegri nella notte di Halloween all’ultima azione del derby: minuto 94′, ci pensa Cuadrado a scacciarli firmando il primo gol con la maglia bianconera. Il Derby della Mole rappresentava l’occasione perfetta per rilanciarsi in campionato dopo lo stop con il Sassuolo e la Juventus riuscì a centrare l’obiettivo quando sembrava ormai sfumato. In uno Stadium tutto esaurito, e con Antonio Conte in tribuna, i bianconeri ripartirono in campionato, agganciando proprio il Torino e la Sampdoria a quota 15. Ma i punti che la separavano dall’Inter, allora capolista, erano ancora tanti, 9 per l’esattezza. Inoltre, era dal 1993 che la Juventus non si presentava al derby da una posizione di svantaggio in classifica.

LA SVOLTA 

Cuadrado-cuore

A volte basta davvero poco per rovesciare il mondo. Da quella sera la Juventus non si è più fermata. Ha macinato record, assicurandosi il quinto scudetto consecutivo. 73 punti conquistati dalla squadra bianconera – sui 75 disponibili – nelle ultime 25 giornate: sono 24 vittorie e un pareggio, 0-0 a Bologna il 19 febbraio 2015. Come dimenticare poi i 974 minuti di imbattibilità di Gianluigi Buffon, record della serie A, stabilito tra la 19ª e la 30ª giornata. Insomma, uno scudetto da ricordare come una delle imprese più belle e avvincenti della Vecchia Signora.

TUTTA UN’ALTRA STORIA 

A distanza di un anno è cambiato tutto. La Juventus ora è saldamente al comando della classifica a 4 punti di distanza dalla Roma. 9 vittorie e 2 sconfitte nelle prime 11 di campionato, fatali le sfide contro Inter e Milan a San Siro. I bianconeri hanno un Gonzalo Higuain in più e tanto voglia di dominare ancora in Italia, e di far bene anche in Europa. Dopo 11 giornate i punti sono 27 e non 15 come nella passata stagione, quasi il doppio. Se queste sono le premesse, i bianconeri hanno, ancora una volta, la possibilità di scrivere pagine importanti della storia del calcio nostrano e non solo.

Luca Piedepalumbo

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy