Morata: "Se non vinciamo il campionato la rimonta sarà stata inutile. E sul futuro..."

Morata: “Se non vinciamo il campionato la rimonta sarà stata inutile. E sul futuro…”


Il futuro può attendere, così come i festeggiamenti per l’eventuale scudetto. Alvaro Morata è stato indottrinato bene dal suo allenatore: piedi per terra e basso profilo, l’allungo sul Napoli è solo un passo in più verso lo scudetto, ma non è garanzia di vittoria. Per questo l’attaccante della Juventus, intervistato da Sky e Mediaset, accantona ogni discorso legato alla prossima stagione e si concentra solo sulle ultime sette giornate.

“Non abbiamo iniziato bene la stagione e abbiamo fatto uno sforzo incredibile per riprenderci, ma non servirà a nulla se non riusciremo a vincere. In Italia basta una giornata storta per far avvicinare gli avversari, anche la Roma che non è poi così lontana”. 

morata-chievo

Morata sta vivendo un periodo particolarmente felice: ha ritrovato l’amore (con la sua nuova fidanzata Alice) e anche la serenità in campo. Con l’Empoli non ha segnato ma ha giocato un’ottima partita, per Allegri non sarà facile rimetterlo in panchina. Poi c’è il futuro che non dipende solo da lui: il Real ha un diritto di riacquisto, ma la volontà del calciatore potrebbe essere decisiva per restare a Torino. Alvaro per ora non si sbilancia” Non ho pensieri sul mio futuro, ora penso solo a vincere campionato e Coppa”.

Il presente è il Milan, arrabbiato e ferito dopo la sconfitta di Bergamo. Morata segnò ai rossoneri la scorsa stagione, nel match di ritorno giocato allo “Stadium”, terminato con il risultato di 3-1 per i bianconeri. La Champions è stata amara, ma con un altro double la Juve potrà dimenticare Monaco: “Lo scorso anno siamo arrivati in finale e avremmo, forse, anche meritato di vincere la Coppa, quest’anno non meritavamo di uscire, ma a volte il calcio è ingiusto”.

Loading...