ReLive Allegri: “Gara di Bologna vale un pezzo di scudetto. Non dobbiamo pensare al Bayern…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ore 11.50 – Tra pochi minuti inizierà la conferenza stampa di Massimiliano Allegri in vista di Bologna-Juventus, in programma domani alle 20.45. Segui su SpazioJ la diretta testuale della conferenza!

Ore 12 – Ecco Massimiliano Allegri, inizia la conferenza stampa.

LA PARTITA – “Il Bayern non pesa assolutamente, anche perchè l’impegno è martedì e non dobbiamo assolutamente pensare a quella partita, ci penseremo da sabato mattina. Domani è strano, oggi è giovedì, non si capisce che giorni sono. Però la partita di Bologna è una partita fondamentale per noi, è una di quelle partite che valgono un pezzo di Scudetto perchè ci consentirebbe di andare a +4 sul Napoli e aspettare la partita del Napoli che gioca lunedì contro il Milan. Quindi è una partita che va giocata con testa, con tecnica, perchè il Bologna è una squadra che sta facendo molto bene, ha battuto il Napoli, ha vinto a Milano con il Milan, ha battuto la Sampdoria, dopo 20 minuti vinceva con la Lazio 2-0, è una squadra che ha buona tecnica, è ben organizzata, Donadoni sta facendo veramente un gran lavoro, da quando è arrivato lui la squadra ha cambiato pelle e ha trovato oltre che al gioco dei grandi risultati. A parte che già l’anno scorso a Parma aveva fatto un ottimo lavoro in una situazione disastrosa. Quindi noi dobbiamo essere responsabili dell’importanza della partita, sapendo che sarà una partita difficile perchè tra l’altro il Bologna è una squadra che ha 33 punti, forse qualcosa di più, e non ha niente di perdere perchè la classifica è ottima, ha grande entusiasmo e quindi troveremo una squadra che vorrà batterci perchè vorrà essere la prima squadra che ci batte dopo tante vittorie”.

INFORTUNATI – Cuadrado sta bene, Alex Sandro non ha lesioni, verrà valutato giorno dopo giorno. Sicuramente domani non è a disposizione, ma magari potrà venire a disposizione martedì. Il fatto che non ci siano lesioni è molto importante, ma era strano perchèè stata una situazione particolare, non sembrava un grosso infortunio. Bonucci è a disposizione, ieri si allenato con la squadra. Khedira è un giocatore che devo gestire nel miglior modo perchè le problematiche degli infortuni che ha avuto mi costringono a cercare di gestirlo negli allenamenti e nelle partite. Asamoah rientrerà la prossima settimana, Mandzukic e Chiellini quasi sicuramente – sono monitorati giorno per giorno – saranno a disposizione. Mandzukic quasi sicuramente sabato e Chiellini verrà valutato per la partita di martedì”.

REPARTO OFFENSIVO – “Dybala è quello che ha giocato molto di più, più di tutti, con grande dispendio di energie. Ha avuto questi 2-3 giorni di recupero, ieri ha fatto un bell’allenamento, non è detto che parta titolare Dybala, può darsi che parta con Morata e Zaza, per avere un cambio in panchina importante. Zaza non è che si è conquistato il posto da titolare perchè ha fatto gol, ha fatto un gol molto importante, però Zaza lo considero un titolare come gli altri tre. Fino a questo momento ha fatto bene, poi devo fare delle scelte e qualcuno sta fuori”.

SUL NAPOLI – “Il Napoli non mollerà, ci separa solo un punto. Noi dobbiamo pensare a migliorare la nostra classifica. “In questo momento non c’è da gestire, domani è una partita dove noi abbiamo l’obbligo di prendere i tre punti perchè sarebbero tre punti importanti per la classifica e una vittoria in meno da fare da qui alla fine del campionato. Abbiamo il Napoli a un punto, il Napoli non mollerà di un centimetro. Siamo passati avanti; mentre prima rincorrevamo, quindi l’obiettivo era raggiungere il Napoli e superarlo, ora è quello di mantenere o migliorare la classifica rispetto a quella che è ora”.

SUGLI INFORTUNI – “Innanzitutto gli infortuni che abbiamo noi ce le hanno anche altre squadre. Noi tra l’altro, nei nostri bollettini medici mettiamo anche quando quello non si allena un giorno e quindi è subito infortunio. Quelli che non giocano la domenica capitano in tutte le squadre. Quando giochi tante partite e aumenti l’intensità, soprattutto quando hai dei giocatori come Asamoah che viene da un’operazione sulla cartilagine e nessuno si poteva immaginare che Asamoah fosse a disposizione sempre, sarebbe stato un folle. Quind Asamoah va gestito. E’ normale quando si sta fermi tanto… il problema non è tanto il ginocchio che ogni tanto gli può dare fastidio, ma tutto il resto. Come quando uno si opera a un crociato, il primo infortunio che fa è uno stiramento, perchè è sei mesi che non gioca. Questo credo sia normale. La situazione è sotto controllo, abbiamo tre giocatori…. Khedira è un giocatore che nell’ultimo anno e mezzo ha giocato pochissimo, quindi pensare che Khedira potesse giocare quest’anno 50 partite, bisognava essere dei folli e dei matti, quindi ci voleva un dottore per curarsi bene, ma non a Khedira, a noi, a quelli che credevano che potesse giocare 50 partite”.

SUL BAYERN – “Non è decisiva la partita di martedì, sono importanti entrambe le gare e dobbiamo giocare al meglio delle nostre possibilità”.

QUOTA SCUDETTO – “La quota scudetto si è sicuramente alzata di due o tre punti, viste le vittorie nostre e del Napoli”.

SU BONUCCI E RUGANI – “Leo ha più giocate da centrocampista, ha caretteristiche diverse rispetto gli altri difensori in rosa. Rugani può giocare tranquillamente in coppia con tutti i difensori della squadra”.

ENTUSIASMO – “C’è grande entusiasmo, siamo primi e abbiamo raggiunto un obiettivo parziale. Siamo stati bravi, abbiamo raggiunto il giusto equilibrio per affrontare tutte le partite. Domani è una partita da non sbagliare”.

SU BARZAGLI – “Barzagli sta bene, vedrò oggi cosa fare. Abbiamo tempo per recuperare, e domani sarà della partita”.

SU PEREYRA – “Pereyra è a posto, ha fatto dei buoni allenamenti e quindi è a disposizione. E’ una risorsa importante in questo momento”.

LEMINA – “Lemina ha avuto un problema di mezza influenza in questi due giorni, oggi valuteremo se è a disposizione o no. Il ginocchio di Lemina è a posto. E’ un ginocchio dove ogni tanto gli salta fuori un po’ di dolore e di infiammazione, quindi anche lui è sempre stato gestito”.

 

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook