Verso Napoli-Juve – Si va verso la conferma del 4-3-3, leggero affaticamento per Sturaro. Un ballottaggio in attacco

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

ORE 18.30, SI VERSO LA CONFERMA DEL 4-3-3 – Trovare certezze e continuità, è questo il diktat di Max Allegri. Proprio per questo, per evitare un ulteriore stravolgimento tattico, il tecnico bianconero domani va verso la conferma del 4-3-3 visto nelle ultime uscite. Il 3-5-2, tra l’altro, contro il tridente del Napoli rischierebbe di schiacciare troppo la squadra.

DIFESA – Emergenza terzino destro senza Lichsteiner e Caceres? Poco male, Simone “Tuttofare” Padoin pronto ad adattarsi. Bonucci, Chiellini ed Evra completeranno il reparto.

CENTROCAMPO – A centrocampo Hernanes tornerà titolare in cabina di regia. Stefano Sturaro, secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, ha un leggero affaticamento muscolare: l’ex Genoa sosterrà un test atletico domattina, ma quasi certamente non partirà titolare. Lemina e Pogba saranno le mezzali.

ATTACCO – In attacco Pereyra e Cuadrado sono certi del porto, l’unico dubbio è legato a Morata: se lo spagnolo starà bene, sarà lui il titolare, altrimenti spazio a Paulo Dybala.

PROBABILE FORMAZIONE JUVENTUS, 4-3-3 – Buffon; Padoin, Bonucci, Chiellini, Evra; Lemina, Hernanes, Pogba; Cuadrado, Morata, Pereyra.

ORE 18.00, I CONVOCATI DI ALLEGRI: TORNA ASAMOAH! – Venti bianconeri, tutti in viaggio verso Napoli. Allegri convoca tutti i disponibili, più Asamoah: per lui un graditissimo ritorno, dopo un anno di pochissimi alti ed infiniti bassi. L’infortunio è alle spalle, Asa però ora dovrà saggiare tutto ciò che ha perso in questi mesi: il ritiro prima delle partite, la rifinitura, la vita di gruppo. Pian piano, tornerà ad essere una pedina fondamentale. Ma ecco l’elenco completo.

ORE 15.30, LE PAROLE DI SARRI – Ad Allegri, risponde Sarri. “E’ una partita speciale”, il tecnico azzurro parla in conferenza da Castel Volturno. Clicca qui per le dichiarazioni integrali.

ORE 12.00, ALLEGRI PARLA IN CONFERENZA STAMPA – Alla vigilia della sfida del San Paolo contro il Napoli, l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, ha risposto alle domande dei giornalisti dalla sala stampa dello Juventus Media Center di Vonovo. Clicca qui per le dichiarazioni integrali.

ORE 11.00, LA VIGILIA DI NAPOLI-JUVENTUS – Sesta giornata di campionato che inizia ad avere un peso specifico piuttosto rilevante sia per la Juventus che per il Napoli. Entrambe le squadre hanno bisogno di fare risultato per allontanare le critiche e ripartire all’inseguimento delle prime posizioni in classifica.

BALLOTTAGGIO – Massimiliano Allegri non ha ancora sciolto i dubbi riguardo la formazione. Il 3-5-2, con cui la squadra ha espresso il gioco migliore nel secondo tempo contro il Frosinone, rimane il modulo più probabile. In tal caso, linea difensiva formata da Barzagli, Bonucci e Chiellini a proteggere Buffon; a centrocampo Cuadrado ed Evra sugli esterni, Hernanes in regia con Lemina e Pogba nel ruolo di mezzali; in attacco Dybala o Zaza a duettare col rientrante Morata. In caso di 4-3-3, spazio a Padoin sulla corsia di destra, e Cuadrado in linea con Morata e uno tra Pereyra e Dybala.

QUI NAPOLI – Per Sarri l’unico dubbio dovrebbe essere a centrocampo: Jorginho o Valdifiori, con il primo in leggero vantaggio. 4-3-3 per i partenopei: Reina tra i pali; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam in difesa; a centrocampo Jorginho, Hamsik, Allan; tridente formato da Callejon, Insigne e Higuain.