Tommasi, la Coppa Italia e le riforme: è lui l'uomo giusto per il calcio italiano