Caro Pecoraro, non ne avevamo proprio bisogno