Caldara e Spinazzola, il futuro è ormai tracciato