Italia-Svezia, il commento di Oriali