Juve Do Brasil, tra maledizioni milionarie e parametri zero da sogno