Primato o secondo posto: l'imperativo sarà sempre vincere