Cara Juventus, la Dea è proprio quello che ci vuole