Mario Mandzukic: più di un attaccante, un talismano