Rizzoli: "Il problema del campo è che gli errori si percepiscono solo a fine gara"