Ritorni (im)possibili e occhiolini a distanza