Atteggiamento aggressivo e polemica preventiva: ecco la nuova strategia anti-Juve