Le colpe di Higuaín e il prezioso ruolo di Mandžukić