Crisi di italianità in casa bianconera?