Caro Paul, fermati e pensaci un attimo: sei davvero sicuro?