Capolavoro di Conte, Allegri in discussione: l'inutilità dell'eterno confronto