Nicchi: "Sì alla tecnologia, ma bisogna andare avanti per gradi"