Totti e Del Piero, quando le bandiere vanno ammainate