Dallo sfogo di Conte alla bomba carta: storia di una vergogna bolognese