Frosinone-Juve, l'analisi dell'attacco: "Joya" irresistibile, Morata operaio. E che emozione per Favilli