Berardi, ci risiamo: un'altra espulsione. E ora rischia