Da Buffon a Evra, il cambio di mentalità passa dai senatori