È presto per l'inferno, ma il Paradiso è lontanissimo: la Juve ha ancora molto lavoro da fare